Coronavirus

La Confederazione allenta i provvedimenti contro il coronavirus a partire da lunedì 19 aprile 2021.

 

Nuovamente aperti:

  • Ristoranti e bar all'aperto.

  • Impianti sportivi.(anche al chiuso)

  • Strutture per il tempo libero e la cultura. (anche al chiuso)
Nuovamente ammesse:
  • Manifestazioni al chiuso, con un massimo di 50 persone e 1/3 della capienza.

  • Manifestazioni all'aperto, con un massimo di 100 persone e 1/3 della capienza.
  • Massimo 15 persone per gli incontri nello spazio pubblico (piazze, luoghi di passeggio e parchi).
Nuovamente possibile:
  • Insegnamento presenziale nelle scuole universitarie e nei corsi per adulti con un massimo di 50 persone.
  • Competizioni sportive amatoriali con un massimo di 15 persone.
    Esclusi gli sport di contatto.
Come finora invece:
  • Raccomandazione di farsi testare in caso di sintomi e prima di incontri. I test rapidi sono gratuiti anche per chi non ha sintomi.
  • Obbligo esteso della mascherina.
  • Obbligo di telelavoro se possibile e attuabile senza un onere sproporzionato, se non è possibile vige l'obbligo di mascherina se nel locale è presente più di una persona.
  • Regole per lo sport e la cultura. (eccezioni per i minori di 20 anni)
Rimangono chiusi:
  • Bar e ristoranti al chiuso.
  • Discoteche e sale da ballo.
  • Centri wellness e balneari al chiuso.

Su scala nazionale restano obbligatori l’uso della mascherina negli spazi interni e accessibili al pubblico, sui mezzi pubblici e laddove non è possibile mantenere la distanza.

Il Consiglio di Stato tiene inoltre a sottolineare che resta fondamentale la responsabilità individuale e il rispetto delle abitudini che abbiamo imparato a conoscere: igiene delle mani, distanziamento fisico e rimanere a casa in caso di sintomi prendendo contatto con il proprio medico.

 

INFOLINE


Ticino - Tutti i giorni:

0800 144 144


Nazionale - Tutti i giorni:

Per la popolazione

058 463 00 00

 

Per chi viaggia

058 464 44 88

Inizio Vaccinazioni anti COVID-19
 
La campagna di vaccinazione è iniziata ufficialmente in tutta la Svizzera il 4 gennaio 2021. La vaccinazione è gratuita e volontaria.
 

Chi può vaccinarsi

In Ticino, la campagna di vaccinazione è iniziata dai residenti e dal personale delle Case anziani per poi proseguire con gli anziani con 85 o più anni che vivono al proprio domicilio e al momento è stata estesa agli anziani con 80 o più anni e i membri della stessa economia domestica se oltre i 75 anni.
La strategia di vaccinazione cantonale prevede di estendere la vaccinazione ai vari gruppi in modo progressivo seguendo le priorità dettate dalla strategia nazionale e dalla disponibilità dei vaccini.

 

Per tutte le altre informazioni, invitiamo la popolazione a voler consultare il sito cantonale www4.ti.ch/vaccinazione-in-ticino.

 

 

Insieme possiamo impedire una seconda ondata di coronavirus: con il tracciamento dei contatti e l'app SwissCodiv.

Insieme abbiamo contenuto con successo la diffusione del nuovo coronavirus in Svizzera, ora si tratta di impedire una seconda ondata. Per poter beneficiare anche in futuro delle normalizzazioni, servono provvedimenti di sostegno come test sistematici e tracciamento dei contatti. Per far diminuire ancora i contagi da coronavirus, le catene di infezione devono essere fermate. A questi provvedimenti si affianca la nuova app SwissCovid, che ci avverte immediatamente tramite smartphone se siamo stati a stretto contatto con una persona infetta che non conosciamo personalmente. Quante più persone  scaricheranno volontariamente l'app, tanto prima potremo interrompere le catene di infezione.

Per ulteriori informazioni riguardo l'app SwissCovid vi invitiamo a visitare il sito dellaConfederazione Svizzera www.bag.admin.ch.

Meldepflicht für Bewohner von Zweitwohnungen

 

Wer sich zur Zeit in einer Zweitwohnung in Brione s/Minusio aufhält ist verpflichtet, sich beim Einwohnermeldeamt (ufficio controllo abitanti) zu melden.

 

Auf Grund der von den kantonalen und Bundes-Behörden für die gesundheitliche Notlage erlassenen Empfehlungen und insbesondere der Massnahme, die die Bevölkerung dazu aufruft, ihre Wohnungen nicht zu verlassen, hat der kantonale Führungsstab (Stato Maggiore Cantonale di Condotta (SMCC)) all jene, die sich derzeit in einer Zweitwohnung aufhalten gebeten, sich so schnell wie möglich bei der zuständigen Gemeinde zu melden.

 

Obbligo d'annuncio per chi risiede in una casa secondaria.

 

Le persone che attualmente risiedono in una casa secondaria di Brione s/Minusio devono annunciarsi all'Ufficio controllo abitanti.

 

Lo Stato Maggiore Cantonale di Condotta (SMCC) ha chiesto a tutti coloro che si trovano attualmente in una casa secondaria di annunciarsi al più presto al Comune di riferimento, in ragione delle raccomandazioni emanate dalle autorità cantonali e federali per l’emergenza sanitaria e in particolare alla misura che invita la popolazione a non uscire dalla propria abitazione.

 

Canali d'informazione ufficiali


Pagina della Confederazione Svizzera:

www.bag.admin.ch


Pagina del Cantone Ticino:

www.ti.ch/coronavirus


Hotline federale:

Per la popolazione

058 463 00 00


Per chi viaggia

058 464 44 88


Hotline del Cantone Ticino:

0800 144 144


Comune di Brione sopra Minusio

Comune di
Brione s/Minusio

 

Via Orselina 1
6645 Brione s/Minusio

 

Tel. +41 91 743 24 59
Fax +41 91 743 26 29
cancelleria@brione.ch

Lu-Ma-Gio-Ve: 9.30 - 11.00

Me: 16.00 - 18.00

Link utili

 

Repubblica e Cantone Ticino
www.ti.ch

Confederazione svizzera
www.admin.ch

Parlamento svizzero
www.parlament.ch

Autorità svizzere online
www.ch.ch

Area riservata


Solo per il Municipio


Login