Ritorna

COVID-19 - Nuove disposizioni dal 09.11.2020

A partire da oggi, lunedì 9 novembre 2020, è obbligatorio indossare la mascherina:

  • Negli spazi esterni accessibili al pubblico dove non è possibile mantenere la distanza.

  • Nel perimetro di manifestazioni all'aperto e nell'area dei mercati.

  • Negli spazi interni accessibili al pubblico (negozi, centri commerciali, musei, teatri, cinema, luoghi di culto, stazioni, sportelli di stabili amministrativi, strutture della ristorazione, ecc.) e sui mezzi pubblici.

Dall’obbligo sono esentati i bambini con meno di 12 anni, le persone che, per motivi di natura medica, non possono indossare mascherine, così come gli artisti mentre si esibiscono e gli sportivi durante le competizioni.

 

In aggiunta a queste disposizioni, il Consiglio di Stato ha disposto quanto segue:

  • Sono vietati gli assembramenti spontanei di più di 5 persone nello spazio pubblico, vale a dire nelle piazze, sui sentieri e nei parchi. Con questo provvedimento s’intende evitare che gli eventi privati vengano trasferiti nello spazio pubblico.

  • È vietato lo svolgimento di manifestazioni, pubbliche e private, con più di 5 partecipanti. Fatti eccezione le assemblee degli organi legislativi cantonali e comunali, le assemblee inderogabili di enti di diritto pubblico e la raccolta di firme che restano ammissibili come da disposizioni federali e le celebrazioni religiose, i funerali e i matrimoni che restano ammissibili fino a 30 persone, in aggiunta professionale e alle persone che collaborano al suo svolgimento.

  • Sono vietate tutte le attività sportive di gruppo salvo quelle per bambini e giovani fino al compimento dei 16 anni, ad eccezioni delle competizioni, dal compimento del 16esimo anno di età gli allenamenti organizzati da società sportive affiliate a federazioni riconosciute, svolti alla presenza di 15 persone massimo, senza contatto tra gli atleti, e per i quali sono predisposti specifici piani di protezione; anche in questa categoria sono vietati gli allenamenti e le competizioni di atleti di punta membri dei quadri nazionali di una federazione sportiva nazionale svolti in presenza di 15 persone al massimo o in squadre di competizione a composizione stabile per i quali sono predisposti specifici piani di protezione; gli allenamenti e le competizioni di membri delle squadre che fanno parte di una lega prevalentemente professionistica per i quali sono predisposti specifici piani di protezione.

Sono inoltre confermate la chiusura dei locali notturni (discoteche, sale da ballo, club, piano bar), ed è stata estesa la chiusura anche ai locali erotici.

 

Per il settore della ristorazione, rimangono sostanzialmente invariate le disposizioni già in vigore con alcuni accorgimenti:

  • In bar e ristoranti è ammessa solo la consumazione seduti al tavolo, al posto assegnato. L’uso della mascherina è obbligatoria anche per il cliente quando entra, si sposta o esce dal locale.

  • Chiusura obbligatoria di bar e ristoranti dalle 23.00 alle 06.00.
  • Al singolo tavolo possono prendere posto al massimo 4 persone (eccezione dei genitori con figli)

  • Lo spazio tra i tavoli deve essere di almeno 1,5 metri oppure separati da dispositivi di protezione (plexiglas)

  • È prevista la raccolta dei dati di almeno una persona per ogni tavolo. Il gerente (o il responsabile) deve garantire la correttezza dei dati di contatto rilevati. La registrazione dei dati potrà però essere tralasciata in caso di consumazione veloce, con permanenza nella struttura inferiore ai 15 minuti.

  • Il personale addetto al servizio deve indossare la mascherina chirurgica o in tessuto certificata, in buono stato, coprendo bocca e naso. Visiere e dispositivi analoghi non possono sostituire la mascherina.

  • Le strutture della ristorazione devono essere in grado di trasmettere entro due ore al Medico cantonale le informazioni complete sugli avventori di un determinato giorno. L’obbligo vale tra le 7.00 e le 22.00, sette giorni su sette.

Su scala nazionale restano obbligatori l’utilizzo della mascherina sui mezzi pubblici e la quarantena immediata per chi rientra da uno dei Paesi ad alto rischio di contagio, secondo la lista allestita dalla Confederazione.

Il Consiglio di Stato tiene inoltre a sottolineare che resta fondamentale la responsabilità individuale e il rispetto delle abitudini che abbiamo imparato a conoscere: igiene delle mani, distanziamento fisico e rimanere a casa in caso di sintomi prendendo contatto con il proprio medico.

9 Novembre 2020
Comune di Brione sopra Minusio

Comune di
Brione s/Minusio

 

Via Orselina 1
6645 Brione s/Minusio

 

Tel. +41 91 743 24 59
Fax +41 91 743 26 29
cancelleria@brione.ch

Lu-Ma-Gio-Ve: 9.30 - 11.00

Me: 16.00 - 18.00

Link utili

 

Repubblica e Cantone Ticino
www.ti.ch

Confederazione svizzera
www.admin.ch

Parlamento svizzero
www.parlament.ch

Autorità svizzere online
www.ch.ch

Area riservata


Solo per il Municipio


Login